1 febbraio 2015

La nostra storia

L'Inchiostro, una realtà da oltre 20 anni

La Cooperativa Sociale “L’Inchiostro” è stata costituita nel luglio 1999 da cittadini residenti nel territorio del Valdarno Fiorentino desiderosi di condividere un’esperienza di impegno e di responsabilità in un’attività lavorativa autonoma. Ha voluto raccogliere e sviluppare l’esperienza dell’associazione di volontariato omonima che, dalla costituzione nel febbraio 1996 (registrazione nell’albo regionale delle associazioni di volontariato con decreto del Presidente della Giunta Provinciale di Firenze nel giugno 1997), aveva iniziato la propria attività elaborando dei progetti fortemente legati al territorio di appartenenza dei propri soci: il Valdarno Fiorentino.

L'Associazione

L’Associazione L’Inchiostro nasceva con l’intenzione di promuovere la costruzione di alcuni percorsi di partecipazione attiva, valorizzando le esperienze personali dei soci sviluppate in attività sia professionali che di volontariato in campo sociale, culturale, educativo e politico. Le proposte nascevano dalla mancanza sul territorio di enti o associazioni del privato sociale che si occupassero esplicitamente di infanzia e adolescenza e dal desiderio di completare le esperienze già esistenti, attraverso proposte con un interesse prioritario agli aspetti educativi, nella considerazione della crescita globale della persona.

La Cooperativa Sociale 

La Cooperativa L’Inchiostro ha mantenuto il nome dell’Associazione in segno di continuità per persone coinvolte, esperienze maturate e competenze acquisite, allo scopo di consolidare il rapporto con il territorio del Valdarno Fiorentino. In continuità di scelte e di metodi, la Cooperativa si caratterizza per:

  • il dialogo, il confronto e la collaborazione con gli attori sociali presenti sul territorio, in particolare con i Servizi Sociali e con gli Enti Locali;
  • la capacità di reperire e coinvolgere risorse umane e professionali sul territorio;
  • un forte impegno dei soci e dei collaboratori che hanno consentito una implementazione delle competenze e dell’esperienza finalizzate al raggiungimento degli obiettivi;
  • la promozione e il sostegno di scelte programmatiche sensibili ai fenomeni sociali emergenti;
  • l’analisi dei bisogni, la progettazione di interventi tesi all’accrescimento della qualità della vita;
  • il lavoro di gruppo orientato al raggiungimento degli scopi e basato sulla valorizzazione delle competenze;
  • la formazione dei soci e dei dipendenti intesa come processo di miglioramento e di crescita professionale e umana capace di attivare un continuo ripensamento dell’organizzazione stessa.